Un testo "alternativo"

Segnalo un testo che potrebbe essere considerato come testo di base per l'insegnamento di Fisica Newtoniana, ma richiederebbe più di un semestre per uno studio di buona parte degli argomenti trattati (la lingua inglese aggiunge difficoltà di lettura per chi non ne abbia una padronanza sufficiente):

J.M.Knudsen, P.G.Hjorth, Elements of Newtonian Mechanics Including Nonlinear Dynamics (Third, Revised and Enlarged Edition), Spinger-Verlag, Berlin Heidelberg New York, 2000. 

Questo testo contiene i tradizionali esempi ed esercizi risolti, con in aggiunta un buon numero di problemi, non risolti nel dettaglio, ma con risultato finale fornito in appendice; da questo punto ha efficacia didattica pari o superiore alla maggior parte dei tipici manuali di "fisica 1".

Si distingue però nettamente dalla manualistica corrente per i corsi introduttivi in fisica, con alcune caratteristiche interessanti: l'approfondimento dei fondamenti, l'inclusione di argomenti e calcoli classici solitamente lasciati cadere "per semplicità", e un accenno finale ad argomenti "moderni" (dinamica non lineare e caos). Qualche esempio:

  • Maggiore attenzione del solito è dedicata a far riflettere su "come sappiamo che ...?", con una interessante discussione del processo storico che ha portato Newton alla formulazione dei principi della dinamica e della gravitazione, in maniera sintetica nel capitolo introduttivo e più dettagliatamente nel capitolo dedicato alla gravitazione (studio dell'orbita di Marte da Keplero sui dati di Tycho Brahe, etc.).
  • È più esplicita e chiara del solito la discussione della critica di Mach alla concezione newtoniana di spazio e tempo assoluti, e dell'interpretazione più moderna dei principi newtoniani in termini di sistemi di riferimento inerziali; anche la discussione della massa inerziale e gravitazionale e del principio di equivalenza costituisce una buona base per motivare gli sviluppi moderni (gravitazione in relatività generale). Anche le relazioni tra simmetrie e leggi di conservazione sono messe bene in evidenza.
  • La dinamica del corpo rigido, oltre alla discussione "elementare" delle rotazioni con asse fisso, ha un capitolo dedicato a un'ottima introduzione al caso generale, che include tensore d'inerzia, assi principali, equazioni di Eulero, e qualche applicazione.
  • Nella discussione delle orbite dei pianeti e nella derivazione newtoniana delle leggi di Keplero, vengono trattate in dettaglio, oltre alle orbite circolari, anche quelle ellittiche, includendo un accenno alle sezioni coniche di cui la manualistica corrente sembra aver perso memoria. Non vengono trascurati gli effetti di marea e lo "spin-orbit locking" della Luna.
  • etc. (...)

In definitiva, si tratta di un testo che, oltre a trattare i consueti argomenti introduttivi, apre finestre verso argomenti più avanzati, che potrebbero motivare gli studenti più preparati. Probabilmente (da verificare nella pratica!) potrebbe essere utilizzato seguendo una selezione degli argomenti in due tracce: una minimale (argomenti "standard"), ed una più avanzata (approfondimenti).

Last modified: Sunday, 2 December 2018, 11:52 AM