Legge 9 gennaio 2019, n. 3

La Legge 9 gennaio 2019, n. 3 recante “Misure per il contrasto dei reati contro la pubblica amministrazione, nonché in materia di prescrizione del reato e in materia di trasparenza dei partiti e movimenti politici” (c.d. "Anticorruzione" ovvero "Spazzacorrotti"), pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 16 gennaio 2019, n. 13., ha apportato numerose modifiche al codice penale (ed a quello di procedura che qui non interessano).

In scarna sintesi, si sottolineano, ai fini della materia di interesse del Corso, i seguenti punti:

  • modifica dei delitti commessi all'estero (artt. 9 e 10 c.p.)
  • modifica dei casi che contemplano l'incapacità di contrattare con la p.a. (art. 32-quater c.p.)
  • modifica della prescrizione (artt. 158.159,160 c.p.) che, però, entrerà in vigore il 1° gennaio 2020
  • modifica della sospensione condizionale della pena (artt. 165 e 166 c.p.)
  • modifica della riabilitazione (art. 179 c.p.)
  • modifica dell'"indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato (art. 316-ter c.p.)
  • Modifica delle pene accessorie di cui all'art. 317-bis c.p.
  • Aumento della pena per la Corruzione per l'esercizio della funzione (art. 318 c.p.)
  • Modifica delle definizioni di cui all'art. 322-bis c.p.
  • Modifica della riparazione pecuniaria (art. 322-quater)
  • Introduzione della causa di non punibilità (art. 323-ter c.p,)
  • Abrogazione del delitto di Millantato credito (art. 346 c,p,)


Last modified: Tuesday, 22 January 2019, 10:55 AM