Lezione 14 (23/10/2018) - Moti relativi

Focardi 3.18, 3.19, 3.20, 3.21, 3.243.24

Descrizione del moto di un "punto materiale" da parte di due osservatori in moto relativo arbitrario. Relazioni tra raggi vettori, velocità e accelerazioni misurate istantaneamente dai due osservatori, tenendo conto sia di moti traslatori sia di moti rotatori. Derivazione esplicita di queste relazioni. Esempi: moto relativo rettilineo uniforme e trasformazioni galileiane; moto rotatorio di un sistema rispetto all'altro, velocità e accelerazione di trascinamento. Ruolo dell'accelerazione complementare di Coriolis.

Last modified: Thursday, 25 October 2018, 5:13 PM